Sahar, morta di fame a un mese di vita

Morire di fame a un mese di vita. La piccola Sahar, nata alla periferia di Damasco, è morta per le conseguenze della sua grave malnutrizione nella clinica di Hamouria, nella regione orientale di Ghouta, in Siria.

La madre della bimba era troppo denutrita per riuscire ad allattare mentre il padre non poteva permettersi l’acquisto di latte o integratori. Sahar – che pesava meno di 2 kg – è morta il 21 ottobre e ora la sua storia, raccontata dal fotografo Amer Almohibany con una serie di scatti pubblicati dall’agenzia ‘Afp’, sta facendo il giro del mondo contro le atrocità della guerra.

UNICEF – Secondo quanto denunciato dall’Unicef, ()


Estratto dell’articolo pubblicato da adnkronos.com. Prosegue sul loro sito.